L’autoliquidazione inail 2016-2017

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Paghe on line – il nostro servizio per elaborare le paghe in modo semplice, veloce ed economico, come funziona?

RICHIEDI UN PREVENTIVO PER IL SERVIZIO “PAGHE ON LINE – IN POCHI MINUTI TI INVIEREMO UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO SULLA BASE DELLE TUE ESIGENZE. PROPOSTA RIVOLTA AD AZIENDE E STUDI PROFESSIONALI!

  1. Richiedi un preventivo per il servizio paghe on line!
  2. (richiesto)
  3. (é richiesto un indirizzo email valido)
  4. (richiesto)
  5. (richiesto)
 

 

VISITA LA PAGINA RELATIVALL’AUTOLIQUIDAZIONE 2017/2018

Con determina del presidente, l’INAIL fissa al 28 febbraio (29 febbraio in caso di anno bisestile) il nuovo termine per la presentazione, con modalità esclusivamente telematiche, delle denunce retributive annuali, fermo restando il termine per il pagamento dei premi di assicurazione, confermato al 16 febbraio di ciascun anno.

N.B: Riguardo l’Autoliquidazione 2016/2017 non sarà dunque più possibile provvedere all’inoltro della denuncia entro il 16 marzo.

AGGIORNAMENTO DEL 12/01/2017: NOTA OPERATIVA INAIL

RIDUZIONE PREMIO ARTIGIANI:

Con la Determina presidenziale l’Inail in ciascun anno provvede a definire per l’anno in corso 2016, la misura della riduzione dei premi dovuti dalle imprese artigiane in 16,61  punti percentuali.
Come per il passato l’applicazione del beneficio è condizionata ai requisiti della regolarità nell’applicazione degli obblighi di legge ed all’assenza di eventi infortunistici nel biennio precedente alla data di richiesta (2014/2015). In sede di Autoliquidazione 2016/2017, pertanto, le imprese del settore artigiano interessate potranno presentare la relativa richiesta secondo le istruzioni che l’Istituto provvederà ad emanare in materia.

LA DETERMINA INAIL

AGGIORNAMENTO ANNO 2016:

L’Inail rende noti i nuovi limiti imponibili utili al fine del calcolo dei premi assicurativi nonché la rivalutazione del minimale e del massimale di rendita a decorrere dal 1° luglio 2016. Questi importi concorreranno, unitamente alle retribuzioni del primo primo semestre 2016, alla determinazione dei minimali di retribuzione, utili al calcolo dell’autoliquidazione 2016/2017.

In particolare, l’Istituto,  ha rivalutato le prestazioni economiche erogate dal 1° luglio 2016 nel settore industriale stabilendo:

  • Minimale di rendita di € 16.195,20 annuale; 1.349,60 mensile.

  • Massimale di rendita di € 30.076,80 annuale; 2.506,40 mensile.

  • L’Istituto ha poi fissato per alcune tipologie di lavoratori i limiti di retribuzione imponibile per il calcolo dei premi assicurativi:

  • Retribuzione convenzionale giornaliera pari a € 53,98 e mensile di € 1.349,60 per i lavoratori con retribuzione convenzionale annuale pari al minimale di rendita (lavoratori in tirocini formativi e di orientamento, lavoratori sospesi dal lavoro utilizzati in progetti di formazione o riqualificazione professionale, detenuti e internati, allievi dei corsi di istruzione professionale, lavoratori in lavori socialmente utili e di pubblica utilità);

  • Retribuzione convenzionale giornaliera di € 54,21 e mensile di € 1.355,32 per i familiari partecipanti all’impresa familiare;

  • Retribuzione convenzionale giornaliera di € 100,26 e mensile di € 2.506,40 per i lavoratori dell’area dirigenziale senza contratto part-time;

  • Retribuzione di ragguaglio giornaliera di € 53,98 e mensile di € 1.349,60;

  • Compenso minimo mensile di € 1.349,60 e massimo mensile di € 2.506,40 per i lavoratori parasubordinati

  • Compenso minimale mensile di € 1.349,60 e massimale mensile di € 2.506.40; minimo giornaliero di € 53,98 ed un massimo giornaliero di € 100,26 per i lavoratori occasionali.

  • Ha inoltre fissato i limiti minimali e massimali della retribuzione effettiva annua per gli sportivi professionisti dipendenti, e anche i massimali e minimali inerenti il profilo risarcitorio.

Retribuzioni di ragguaglio:

  • Per altre categorie di lavoratori si utilizza la “retribuzione di ragguaglio” (minimale di rendita, divisibile in 300 giorni lavorativi). Si utilizza per quei lavoratori che non percepiscono una retribuzione fissa o non accertabile o per i quali non siano stabiliti salari medi o convenzionali.

LA CIRCOLARE INAIL

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO PER IL SERVIZIO “PAGHE ON LINE – IN POCHI MINUTI TI INVIEREMO UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO SULLA BASE DELLE TUE ESIGENZE. PROPOSTA RIVOLTA AD AZIENDE E STUDI PROFESSIONALI!

  1. Richiedi un preventivo per il servizio paghe on line!
  2. (richiesto)
  3. (é richiesto un indirizzo email valido)
  4. (richiesto)
  5. (richiesto)
 

RIEPILOGO RETRIBUZIONI ANNI 2016:

  • Nel corso dell’anno 2015, come del resto avveniva negli anni scorsi, la circolare che rivaluta l’importo dei premi annuali ha avuto decorrenza 1 luglio 2015. Tale misura ha di fatto ripristinato il precedente criterio di calcolo dei minimali di retribuzione. Si tratterà di operare una media tra le retribuzioni stabilite per il primo semestre 2015 e quelle del secondo, debitamente rivalutate. In sintesi, sulla base del documento indicato, questi i principali minimali di retribuzione, determinate operando la media tra retribuzioni calcolate nel periodo 01/01/2015 – 30/06/2015 e quelle dal 01/07/2015 al 31/12/2015:

  • SOCI  E COLLABORATORI  FAMILIARI DITTE NON ARTIGIANE: ANNUALE 16.195,20

  • IMPRESA FAMILIARE: ANNUALE €. 16.263,84

  • LAVORATORI PARASUBORDINATI – ANNUALE:  Min. € 16.195,20 – Max. € 30.076,80

  • PRESTAZIONI OCCASIONALI: Min. € 16.179,45 – Max. € 30.076,80

Tabella retribuzioni 2016 fornite dalla sede INAIL di CONEGLIANO

AUTOLIQUIDAZIONE 2016/2017 RETRIBUZIONI CONVENZIONALI SOCI E FAMILIARI NON ARTIGIANI PER LA SOLA REGIONE LOMBARDIA

SCADENZA INVIO DICHIARAZIONI IN MODALITA’ TELEMATICA:
Le dichiarazioni delle retribuzioni telematiche possono essere presentate, entro il 28 FEBBRAIO 2017, fermo restando che i premi devono essere comunque pagati entro il 16 del suddetto mese.

INFORMAZIONI GENERALI DICHIARAZIONE DELLE RETRIBUZIONI:

  • La dichiarazione delle retribuzioni deve essere effettuata con il modello 1031, cartaceo o telematico, nel quale devono essere indicati i dati retributivi per calcolare il premio.

Soggetti esonerati:

  • Sono esonerate dall’obbligo della dichiarazione delle retribuzioni le aziende artigiane che non hanno occupato dipendenti nell’anno precedente, o hanno occupato solo lavoratori con qualifica di apprendista

OBBLIGO DI ISCRIZIONE SOCI :

  • Per ciò che attiene all’obbligo assicurativo per i soci che svolgono attività soggette a rischio infortunistico il riferimento normativo è il  punto 7 del Decreto 30/06/1965 n.1124 – CAPO III – PERSONE ASSICURATE   Art.4: “sono pertanto ricompresi nell’assicurazione obbligatoria INAIL, “i soci delle società cooperative e di ogni altro tipo di società, anche di fatto, comunque denominata, costituita od esercitata, i quali prestino opera manuale, oppure non manuale alle condizioni di cui al precedente n.2.” Al riguardo leggasi anche la Circolare n.22 del 28 marzo 2002 INAIL, obbligo assicurativo socio amministratore.

  • Riferimenti normativi:

  • Circolare n. 22 del 28 marzo 2002

  • Decreto n. 1124 del 30/06/1965

RIDUZIONE DELLE RETRIBUZIONI PRESUNTE:

  • Il datore di lavoro, che presume di erogare per l’anno di rata un importo di retribuzioni inferiori a quello corrisposto per l’anno precedente, deve inviare all’INAIL entro il 16 febbraio un’apposita comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte per il calcolo della rata anticipata.

VERSAMENTO DELLE RATE SUCCESSIVE ALLA PRIMA PER I SOGGETTI CHE HANNO OPTATO PER LA RATEAZIONE:

  • Le rate successive alla prima devono essere versate entro il giorno 16 dei mesi di maggio, agosto e novembre 2017 e devono essere maggiorate degli interessi.

  • Il tasso di interesse da applicare è fissato dal Ministero dell’Economia e Finanze in tempo utile per il versamento della 2°, 3° e 4° rata ed è determinato in misura pari al tasso medio di interesse dei titoli del debito pubblico dell’anno precedente.

RATEAZIONE DEL PREMIO DA PAGARE:

  • Le aziende senza dipendenti che intendono pagare il premio in quattro rate per la prima volta, devono ugualmente presentare la dichiarazione delle retribuzioni, barrando la casella “SI” relativa alla rateazione.

  • SCADENZE E TASSO DI INTERESSE STABILITO

  • L’INAIL, con Nota 12 gennaio 2017, n. 575, fornisce chirimenti circa le scadenze ed i relativi coefficienti di interessi dilatori: 

    Rate Data scadenza Data utile per il pagamento Coefficienti interessi
    16 febbraio 2017 16 febbraio 2017 0
    16 maggio 2017 16 maggio 2017 0,00134110
    16 agosto 2017 21 agosto 2017 0,00272740
    16 novembre 2017 16 novembre 2017 0,00411370

    Per i datori di lavoro titolari di PAT, che avendo iniziato l’attività a fine 2016 devono effettuare l’autoliquidazione entro il 16 giugno 2017, versando la I e la II rata entro tale data senza interessi, i coefficienti da applicare alla III e IV rata sono i seguenti:

    Rate Data scadenza Data utile per il pagamento Coefficienti interessi
    1° e 2° 16 giugno 2017 16 giugno 2017 0
    16 agosto 2017 21 agosto 2017 0,00091918
    16 novembre 2017 16 novembre 2017 0,00230548

     

SITUAZIONI PARTICOLARI
LAVORATORI CON CONTRATTO PART TIME:

  • La base imponibile per il calcolo del premio assicurativo per i lavoratori con contratto part-time non è la retribuzione effettivamente percepita dal lavoratore, bensì la retribuzione convenzionale oraria (minimale o tabellare), determinata moltiplicando la retribuzione convenzionale oraria (minimale o tabellare) per le ore complessive da retribuire nel periodo assicurativo (vedi circolari INAIL n. 11/2010 e 43/2010).

RIDUZIONI CONTRIBUTIVE RIDUZIONE PER IL SETTORE EDILE:

  • La riduzione contributiva per il settore edile è fissata in ciascun anno. Si applica ai datori di lavoro che occupano operai con orario di lavoro di 40 ore settimanali e alle società cooperative di produzione e lavoro per i soci lavoratori, esercenti attività edili, a condizione che siano regolari nei confronti di INAIL, INPS e Casse Edili ed in regola con gli adempimenti legati alla sicurezza.

RIDUZIONE DEI PREMI SPECIALI UNITARI PER LE IMPRESE ARTIGIANE DEL SETTORE AUTOTRASPORTO:

  • Ai premi speciali unitari dovuti dalle imprese artigiane del settore autotrasporto di merci in conto terzi, classificate alle voci di tariffa 9121 e 9123, si applica una riduzione.

RIDUZIONE PER IL SETTORE DELLA PESCA:

  • Riduzione pari dell’80% del premio, sia per la regolazione che per la rata, (ditte esercenti pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari).

REIMPIEGO DI PERSONALE CON QUALIFICA DIRIGENZIALE:

  • La riduzione contributiva è pari al 50% del premio assicurativo dovuto per il dirigente reimpiegato (aziende che occupano meno di 250 dipendenti) che assumano, anche con contratto di lavoro a termine, dirigenti privi di occupazione per un periodo non superiore a dodici mesi (le aziende in esame devono essere in regola con gli adempimenti DURC)

INCENTIVI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI:

  • Il beneficio si applica esclusivamente alle aziende con autorizzazione concessa entro il 31 dicembre 2007.

INCENTIVI PER IL SOSTEGNO DELLA MATERNITÀ E PATERNITÀ E PER LA SOSTITUZIONE DI LAVORATORI IN CONGEDO:

  • Lo sgravio si applica alle aziende con meno di 20 dipendenti che assumono lavoratori con contratto a tempo determinato o temporaneo, in sostituzione di lavoratori in congedo per maternità e paternità. (riduzione è pari al 50% dei premi dovuti per i lavoratori assunti).

RIDUZIONI PER I CONTRATTI DI FORMAZIONE E LAVORO:

  • I contratti di formazione e lavoro continuano a trovare applicazione esclusivamente nei confronti della Pubblica amministrazione. Sono applicabili le riduzioni del 25% e del 50% a seconda che il datore di lavoro pubblico operi rispettivamente nel centro-nord o nel mezzogiorno.

RIDUZIONI PER I CONTRATTI DI INSERIMENTO:

  • Riduzione a seconda dei casi pari al 25%, 40%, 50% e 100%, in presenza delle condizioni previste dal decreto legislativo n. 276/2003.

RIDUZIONE PER I DATORI DI LAVORO OPERANTI A CAMPIONE D’ITALIA:

  • Ai premi dovuti dai datori di lavoro operanti nel Comune di Campione d’Italia, per i dipendenti retribuiti in franchi svizzeri, si applica la riduzione del 50%, sia in regolazione che in rata.

RIDUZIONE DEL PREMIO PER LE COOPERATIVE E LORO CONSORZI OPERANTI IN ZONE MONTANE E SVANTAGGIATE:

  • Cooperative e loro consorzi che manipolano, trasformano e commercializzano prodotti agricoli e zootecnici sono agevolate con una percentuale pari del 75% alle zone montane e del 68% alle zone svantaggiate, già previste per il periodo dal 1° gennaio al 31 luglio 2010.

CESSAZIONE POSIZIONE ASSICURATIVA NEL CORSO DELL’ANNO:

  • In caso di cessazione dell’attività aziendale (cessazione del codice cliente e di tutte le PAT correlate) nel corso del 2014 devono essere effettuate entro il 16 del secondo mese successivo a quello della cessazione sia la denuncia delle retribuzioni che l’autoliquidazione del premio.

LA PAGINA DEDICATA ALL’AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO DEI SOGGETTI ARTIGIANI

SEGUI SU TWITTER!

SEGUI SU FACEBOOK!

INSERISCI IL TUO INDIRIZZO EMAIL:

STUDIO MARCONI

↑ Grab this Headline Animator


Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •